Acer e Asus: “Dal 2013 stop ai netbook”

E’ definitivamente tramontata l’epoca dei netbook: Acer e Asus, due fra le case che ne producevano di più, hanno deciso di cessare la produzione dei netbook. Il 2013 dunque segna l’anno della morte di questi mini-computer, che fra il 2008 ed il 2010 hanno vissuto un vero e proprio periodo d’oro: tre anni di successi, erano sicuramente il tipo di computer più ricercato. Erano riusciti a soppiantare i notebook, troppo grossi e pesanti, ed i dati di vendita erano assolutamente impietosi: anche i pc desktop soffrivano la concorrenza dei netbook. Il netbook aveva un profilo di clientela ben preciso: spesso giovani, interessati ad un prodotto dalle dimensioni ridotte, per prestazioni poco più che accettabili, il minimo indispensabile. Il mercato dei pc era praticamente sorretto dai netbook. Purtroppo l’arrivo dei tablet e di smartphone sempre più funzionali, ha di fatto stroncato il mercato dei netbook. Da almeno due anni infatti, i netbook sono fra i prodotti meno venduti, anche grazie alla crescita esponenziale delle vendite dei tablet, sia quelli low cost che quelli di fascia alta. Si potrebbe quasi dire che l’iPad e dunque Apple abbiano decisamente “ucciso” le speranze dei produttori di netbook: il 2012 è stato un anno pesantemente negativo, tanto da far riflettere Asus e Acer sulla chiusura delle produzione. E le voci erano in giro da un paio di mesi, adesso sono state confermate: non saranno più prodotti netbook Acer o Asus.

Share