Apple, al lancio gli iPhone X basteranno per tutti?

Apple, al lancio gli iPhone X basteranno per tutti?

Mentre le vendite dell’iPhone 8 non stanno entusiasmando, gli analisti si sarebbero aspettate vendite certamente maggiori al lancio, c’è grandissima attesa per l’iPhone X, annunciato assieme all’iPhone 8, ma che sarà lanciato a breve, ci si chiede però: Gli iPhone X basteranno per tutti?.

Nello specifico, lo smartphone edge-to-edge di Apple sarà pronto alla sua prima distribuzione nel mese di novembre, ma da alcune fonti di origine asiatica, raccolte dall’analista Jeff Pu di Yuanta Investment Consulting, il numero di esemplari disponibili al lancio potrebbe essere molto ridotto.

Secondo l’analista di Rosenblatt, Jun Zhang, la produzione dell’iPhone X sarebbe già passata dalle precedenti 100.000 unità alle attuale 400.000.

Nonostante ciò, però, Jun ha mantenuto le stime di produzione di 20 e 50 milioni di unità per l’ultimo trimestre dell’anno, e Marzo 2018. Ciò vuol dire che Apple potrebbe non essere in grado di soddisfare la domanda per l’iPhone X fino al 2018, almeno.

Gli iPhone X basteranno per tutti, le ultime sulla produzione

pic@Apple

La “scarsa” produzione iniziale sarebbe stata causata principalmente dalla mancanza di sensori 3D che avrebbero fatto ritardare tutto il processo produttivo.

L’analista ha spiegato, in base a delle rivelazioni reperite dai distretti produttivi asiatici, come i fornitori stiano procedendo a rilento nella produzione delle componenti per le fotocamere TrueDepth, nonché nell’assemblaggio delle stesse.

Secondo altri esperti, inoltre, il display, che al momento sembra sia il punto di forza di questo device, almeno in una fase iniziale  potrebbe rappresentare un punto debole per lo smartphone: colpa della mancata ottimizzazione grafica di molte applicazioni presenti ora sul sistema iOS.

Chi ha già messo mano sul nuovo melafonino ha infatti potuto costatare come numerose piattaforme ancora non si siano adattate alle rinnovate dimensioni dello schermo.

In pratica, due bande nere riempiranno i bordi superiore e inferiore del display per tutte le applicazioni che non saranno ottimizzate nelle prossime settimane, prima cioè che iPhone X finisca nelle mani degli utenti.

Non è neppure la prima volta che Apple si trova ad affrontare un inconveniente di questo tipo: nel 2012 con iPhone 5 si passava da uno schermo da 3,5 pollici ad uno più grande, di 4 pollici, che cambiava nell’aspect ratio.

Share